Eduardo Kac

EDUARDO KAC

Eduardo Kac è un artista e uno scrittore che indaga le dimensioni filosofiche e politiche dei processi di comunicazione. Egualmente interessato agli aspetti estetici e sociali dell'interazione verbale e non-verbale, nel proprio lavoro Kac esamina sistemi linguistici, scambi dialogici, e la comunicazione fra le specie. Le opere di Kac, che spesso connettono spazi virtuali e spazi fisici, propongono vie alternative alla comprensione del ruolo dei fenomeni di comunicazione nella formazione/costruzione di realtà consensuali.

Conosciuto internazionalmente negli anni '80 come pioniere della Holopoetry e della Telepresence Art, negli anni '90 Kac creò le nuove categorie di Biotelematica (arte in cui il processo biologico è intrinsecamente connesso alle reti digitali) e Arte Transgenica (nuova forma d'arte basata sull'uso delle tecniche di ingegneria genetica al fine di creare organismi viventi unici).

Kac unisce media e processi biologici molteplici al fine di creare ibridi attraverso le operazioni convenzionali dei sistemi di comunicazione attuali. Per primo Kac ha impiegato la telerobotica spinto dal desiderio di convertire lo spazio elettronico da strumento di rappresentazione a strumento di agenza remota. Egli ha creato opere nelle quali le azioni condotte dai partecipanti via Internet hanno una diretta manifestazione fisica nello spazio remoto della galleria. Spesso poggiando sulla indefinita sospensione della chiusura e sull'intervento del partecipante, il suo lavoro incoraggia l'interazione dialogica e affronta questioni complesse riguardanti la nozione di identità, agenza, responsabilità, e la possibilità stessa della comunicazione.

Nel suo lavoro Kac ha a che fare con argomenti che spaziano dalla mitopoiesi dell'esperienza online (Uirapuru) all'impatto culturale della biotecnologia (Genesis); dalla mutata condizione della memoria nell'era digitale (Time Capsule) alla agenza collettiva distribuita (Teleporting an Unknown State); dalla nozione problematica di "esotico" (Rara Avis) alla creazione della vita e della evoluzione (GFP Bunny).

Il suo lavoro è stato esibito ampiamente negli Stati Uniti, Europa, e Sud America, in posti quali Exit Art, New York, Ars Electronica, Linz, Austria, InterCommunication Center (ICC), Tokyo, Saint Petersburg Biennial, Russia, Huntington Art Gallery, Austin, e Nexus Contemporary Art Center, Atlanta. Opere di Kac appartengono alle collezioni permanenti del Museum of Modern Art a New York, Joan Flasch Artists' Book Collection, Chicago, e del Museum of Modern Art a Rio de Janeiro, Brasile, fra gli altri.

Kac ha ricevuto numerosi premi e finanziamenti per il suo lavoro. Nel 1995 ha ricevuto il prestigioso Shearwater Foundation Holography Award per l'insieme del suo lavoro. Nel 1998 ha ricevuto il Leonardo Award for Excellence, a riconoscimento del corpo del suo lavoro nel campo dell'arte elettronica e per la sua attività editoriale all'interno del giornale. Nel 1999, in occasione della InterCommunication Center Biennale a Tokyo, una giuria internazionale ha premiato Kac per il suo lavoro di telepresenza "Uirapuru", considerato una delle migliori opere della mostra. Nel 2000 ha ricevuto finanziamenti e premi da Langlois Foundation di Montreal, Institute for Studies in the Arts, Arizona, e Illinois Arts Council di Chicago.

Kac è membro del comitato editoriale della rivista Leonardo, pubblicata da MIT Press. La sua antologia "New Media Poetry: Poetic Innovation and New Technologies" è stata pubblicata nel 1996 come numero speciale del giornale Visible Language, all'interno della cui redazione Kac è stato ospitato come editore. L'antologia verrà pubblicata come libro dalla casa editrice inglese Intellect nel 2006. Scritti di Kac sull'arte elettronica e articoli sul suo lavoro sono apparsi in diversi libri e periodici in molti Paesi, inclusi Argentina, Australia, Austria, Belgio, Bolivia, Brasile, Canada, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Olanda, Ungaria, Israele, Giappone, Messico, Portogallo, Spagna, Russia, Singapore, Slovenia, Regno Unito e Stati Uniti. Una raccolta degli scritti sull'arte di Kac sarà pubblicata nel 2005 dalla University of Michigan Press. Quattro libri documentano il lavoro di Kac con testi critici di studiosi nordamericani, europei, sudamericani e giapponesi: "Teleporting An Unknown State" (1998); "Eduardo Kac: Telepresence, Biotelematics, Transgenic Art" (2000); "The Eighth Day: The Transgenic Art of Eduardo Kac" (2003) e "Eduardo Kac : Move 36" (2005).

Eduardo Kac è rappresentato da Fringe Exhibitions, Los Angeles; Black Box Gallery, Copenhagen; Laura Marsiaj Arte Contemporânea, Rio de Janeiro e Numeriscausa, Paris. Il suo lavoro è visibile sul sito web: http://www.ekac.org.


Galati, Barbara. “Come spiegare al defunto Beuys che il coniglio verde un’opera d’arte?” [How to Explain that the Green Bunny is a Work of Art to a Dead Beuys?], Seroxzine, N. 1, Giugno 2008, pp. 15-19.


Meda, Maria Grazia. "Manipolatori", La Repubblica delle Donne, Anno 13, N. 600 del 31 maggio 2008, pp. 76-81.


Bolognini, Maurizio. Postdigitale Conversazioni sull'arte e le nuove tecnologie (Roma: Carocci Editore, 2008), pp. 75-80.


Kac, E. “Transformazione del vivente – Mutazione dell’arte”, in: Jens Hauser (a cura di) Art Biotech, Bologna, Clueb - Collana mediaversi, 2007, pp. 53- 63.


Capucci, Pier Luigi. “Interattività, comunicazione, arte del vivente Dall'arte interattiva all'arte mediale all'arte biotecnologica.” In: Caronia Antonio, Livraghi Enrico, Simona Pezzano (a cura di), L'arte nell'era della producibilità digitale (Milano: Mimesis Edizioni, 2006), pp. 33-52.


Lux, Simonetta. Arte ipercontemporanea - un certo loro sguardo. Ulteriori protocolli dell’arte contemporanea (Rome: Gangemi Editore, 2006), pp. 414-432 ["Eduardo Kac: Interazioni trangeniche.  Corpo e chimere"].


Bolognini, Maurizio. "Bioestetica, arte transgenica e il coniglio verde. Conversazione con Eduardo Kac", in : Lux, Simonetta. Arte ipercontemporanea - un certo loro sguardo. Ulteriori protocolli dell’arte contemporanea (Rome: Gangemi Editore, 2006), pp. 433-439.


Kac, E. "L'arte transgenica: geni sintetici, transgenici e biobots [Transgenic Art: Synthetic Genes, Transgenics, and Biobots]", in: Franz Fischnaller, ed., E-art (Rome: Editori Riuniti , 2006), pp. 109-112.


Il coniglio fluorescente e il gene di Cartesio”, Davide Grosso. Overview, N. 5, Perugia, Italy, Summer 2006, pp. 11-12.


La transgenic art di Eduardo Kac, Comin Sabrina. Parol Quaderni d'Arte e di Epistemologia, Dipartimento di Filosofia, Università di Bologna, February 2006 <http://www2.unibo.it/parol/home.htm>.


"Intervista a Eduardo Kac," Annalisa Dell’Annunziata, Viatico, X, n. 37, dicembre/gennaio 2006 <http://www.ears.it>.


"Bioestetica, arte transgenica e il coniglio verde. Conversazione con Eduardo Kac", Maurizio Bolognini. Magazine Luxflux, N°11/2004, Museo Laboratorio di Arte Contemporanea, University of Rome (uploaded March 2005).


Estetiche Delle Arti Tecnologiche”, Andrea Balzola, in: Balzola Andrea - Monteverdi Anna Maria. Le arti multimediali digitali. Storia, tecniche, lingueggi, etiche ed estetiche delle arti del nuovo millennio (Milano: Saggi, 2004).


"Dietro al coniglio verde. Intervista a Eduardo Kac". Di André Brasil e Eduardo de Jesus. Cluster N. 4, November 2004, Torino, pp. 152-157..


"Eduardo Kac. Intervistato da Motor", Motor. Computer & Internet, N. 22, Aprile/Giugno, 2003, Firenze, pp.40-41.


Interview with Eduardo Kac”, Alessandro Ludovico. NEURAL, rivista di cultura dei nuovi media, n. 20, 2003, Rome


"Eduardo Kac e l’ottavo giorno della creazione", Valentina Tanni. ExibArt, Firenze, Italy, October 29 2001.


"Eduardo Kac. Questioning the objectivity of space", Marialuísa Palumbo, ARCH'IT rivista digitale di architettura, June 11, 2001.


"Eduardo Kac", Daniele Perra, Tema Celeste, N. 81 July-September 2000, Milan, pp. 76-81.


"Opere e idee di Eduardo Kac: Il suo coniglio verde suscita polemiche in tutto il mondo. Ma chi e' e cosa faceva prima Eduardo Kac?", Daniela Calisi, Golem, RAI, Torino, Italy,12 April 2001.


"Alba, arte transgenica, arte del vivente", Pier Luigi Capucci, Noema - Tecnologie e Società, Italy, June 2000.


"Le forme del vivente", Pier Luigi Capucci, D'ARS (Numero 163/164 - Dicembre 2000 ), pp. 19-21, Milan.


"Arte del DNA", Piero Gilardi, Flash Art, N. 218, Milano, 1999.


"Tecnologie Genetiche", Lorenzo Taiuti, in Corpi Sognanti. L'arte nell'epoca delle tecnologie digitali (Rome: Edizioni Feltrinelli- Collana Interzone, 2001), pp. 66-68.


"Biopunk Revolution", Annalee Newitz, Net Institute, 2001.


"Libero clone in libero stato", Enrico Pedemonte. L'Espresso, March 11, 2002.


"Alba, il coniglio transgenico fluorescente creato con i geni di una medusa", Alessandra Ciauri, Notiziario del Corso di Perfezionamento in Bioetica Clinica, Anno III - N. 1, Gennaio 2001, Università degli Studi di Roma - La Sapienza.


"Arte e genoma", Fabio Paracchini, Erewhon, September 1, 2000.


"Alba, la coniglietta che brilla. Creata in laboratorio con i geni di una medusa", Gabriele Beccaria, La Stampa, September 21, 2000.


"Arte, Elettronica, Genetica." Diana Danelli, Aesthetic Pages, Francesco Piselli (ed.), 14 January 2000


"Arte e Genetica", Simone Menegoi, Activa, N. 8, December 2000, pp. 104-111.


"Bioarte. Intervista a Eduardo Kac", Sara Carnelos. Mind The Gap, N. 8, Ottobre 2001, pp. 12-13.


"L'alba dei cuccioli transgenici", Elena Cipriani, News2000, Italy (http://news2000.iol.it).


"Artista USA crea il coniglio GM fluorescente", Anonymous, Corriere della Sera, 8 ottobre 2000.


"L'Alba del Golem", Gianluca Nicoletti and Andrea Borgnino, Golem, RAI, Torino, Italy,11 April 2001.


"A proposito del coniglio fosforescente - Arte o non arte?", Sabrina D'Orsi, Golem, RAI, Torino, Italy,11 April 2001.


"Conigli Diventano Fluorescenti se "uniti" con Meduse", Anonymous, Panorama, 12 ottobre 2000


"Intervista con Eduardo Kac", Daniela Calisi. La poesia  nell'epoca  del  newmedia <http://www.contentodesign.it/cont/autori/kac/interv_kac.htm#>, 2001.


Back to Kac Web